ECMO Supporto Extracorporeo

Supporto alla Terapia Extracorporea

Extracorporeal Support Team: gestione e trasporto di pazienti in circolazione extracorporea con ambulanze di terapia intensiva e voli sanitari

extracorporeal_support_team_Busnago_Soccorso_Onlus-01Nel 2010 Busnago Soccorso ONLUS ha istituito, in collaborazione con l’IRCCS San Raffaele di Milano, un servizio di trasporto di Pazienti affetti da grave insufficienza respiratoria e cardiocircolatoria. Dal mese di agosto 2012, la nostra Organizzazione di Volontariato, nel ricevere richieste di soccorso secondario o primario differito, utilizza le linee guida predisposte dal Gruppo Scientifico e dalla Direzione Medica di Busnago Soccorso Onlus per valutare l’istituzione della terapia extracorporea in pazienti che incontrano criteri di arruolabilità al trattamento.

Il coordinamento delle missioni di soccorso primario differito per pazienti con ARDS (Acute Respiratory Distress Syndrome) avviene mediante il Call Center RESPIRA ed ECMOnet, mentre l’intervento in caso di insufficienza cardiocircolatoria non responsiva a terapia massimale può essere richiesto alla Centrale Operativa di Busnago Soccorso al numero verde 800/77.57.37.

Per la gestione di questa delicata popolazione di Pazienti, Busnago Soccorso si avvale della collaborazione degli specialisti dell’Ospedale San Raffaele di Milano, componenti l’Extracorporeal Support Team. Le tecnologie a disposizione dal nostro Servizio sono rappresentate da ventilatori ad alte prestazioni (del tutto sovrapponibili a quelle erogate da un ventilatore da terapia intensiva), monitoraggio multiparametrico completo (ECG, PA, PA cruenta, temperatura, EtCO2, SpO2%, emogasanalisi, Bispectral Index) e dotazione farmacale avanzata (inodilatatori, NO2). La dotazione di bordo è completata dal necessario per l’istituzione della terapia extracorporea.

A seconda delle necessità del richiedente, possono essere predisposti i seguenti assetti operativi:

  1. ambulanza di terapia intensiva aviotrasportabile con equipaggio di condotta + 1 sanitario competente per gli aspetti logistici della missione in carico all’Associazione ed equipe di 2/3 specialisti ECMO/ECLS dell’Ospedale San Raffaele di Milano;
  2. ambulanza di terapia intensiva aviotrasportabile con equipaggio di condotta + equipe sanitaria completamente in carico all’Associazione (solo per terapia extracorporea con indicazione respiratoria).

Tutto il personale ed i materiali impiegati sono aviotrasportabili con aerei ed elicotteri da soccorso (p.e. Dassault Falcon 50 e Falcon 900, HH-3F, NH-90, AW-139, AB-412). Il servizio può essere richiesto da qualsiasi struttura ospedaliera, anche per tratte internazionali. In alcuni casi, è possibile imbarcare l’ambulanza direttamente su aerocargo tipo Hercules C-130. L’organizzazione e le modalità di trasporto sono fornite da Busnago Soccorso ONLUS, che in caso di imminente pericolo di vita o per Pazienti non diversamente trasportabili ed in possesso dei requisiti previsti dalla norma, collabora con la Presidenza del Consiglio dei Ministri e le sue emanazioni per avvalersi di Voli di Stato.

I criteri di centralizzazione dei pazienti affetti da grave insufficienza respiratoria e/o cardiocircolatoria sono disponibili al seguente link: Arruolamento pazienti

Le risorse disponibili consentono il precoce afferimento del Paziente alle strutture specialistiche, permettendo tra l’altro l’avvio delle forme di sostegno extracorporeo presso la struttura di partenza. L’autonomia elettrica, di gas medicali e dotazioni sanitarie rendono possibile il trasporto con qualsiasi tipo di aeromobile ed ambulanza, riducendo drasticamente i tempi di intervento (normalmente l’equipe è pronta a partire entro 2 ore dall’allarme). In accordo con i recenti sviluppi della tecnica, è possibile afferire ad alcuni Centri ECMO anche Pazienti per cui l’intubazione è controindicata poiché arruolabili a trattamenti di decapneizzazione ed ossigenazione extracorporei (ad esempio soggetti in attesa di trapianto polmonare, riacutizzazioni di BPCO), che in questo caso vengono trasportati in ventilazione non invasiva +/- terapia extracorporea. L’Ospedale San Raffaele, a cui l’Associazione si riferisce per la consulenza superspecialistica, è inoltre specializzato nel trattamento non invasivo dell’insufficienza respiratoria in pazienti oncoematologici.

Dal 2011 l’outrech team ECMO di Busnago Soccorso ONLUS – Ospedale San Raffaele opera su tutto il territorio nazionale per la centralizzazione ed il trasporto di pazienti in imminente pericolo di vita, con il supporto e la collaborazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dell’Aeronautica Militare.

Nel 2012, in occasione della Milano Marathon, è stato istituito, per la prima volta in Italia, il soccorso E-CLS in ambito extraospedaliero con l’allestimento in piazza Castello di un vero e proprio ospedale da campo di oltre 400 mq. L’equipe ECMO di San Raffaele e Busnago Soccorso è stata presente anche nelle edizioni 2013, 2014 e 2015 della Milano Marathon.