Volontari e Dipendenti

volontari_dipendenti_Busnago_Soccorso_OnlusLe risorse umane: la forza di Busnago Soccorso Onlus

Busnago Soccorso Onlus, per raggiungere i propri fini istituzionali, si avvale dell’opera di personale volontario (inclusa la componente giovanile denominata “Pionieri”) e di personale dipendente.

Ogni componente riveste un ruolo ben definito all’interno dell’associazione:
I Volontari rappresentano la maggioranza della forza attiva, si occupano di tutte le attività istituzionali dell’associazione:

  • Emergenza sanitaria
  • Trasporto infermi
  • Trasporto equipe mediche dei trapianti ed organi umani
  • Assistenza sanitaria
  • Centro Formazione
  • Amministrazione

I Dipendenti sopperiscono alle esigenze di servizio garantendo continuità nell’espletamento dei servizi di emergenza, assistenza sanitaria di presidio e trasporto infermi. Inoltre, essendo sempre presenti durante l’arco della giornata, assicurano tutti quei servizi di trasporto occasionali (tra cui le dimissioni, i trasferimenti ed il centro mobile di rianimazione) e quelle attività collaterali (tra cui la pulizia dei mezzi, della sede, il rifornimento, la manutenzione ed il controllo ordinario dei mezzi) che durante l’arco della giornata si presentano.

Il gruppo “Pionieri” si occupa di:

  • coinvolgere nuovi soci giovanili
  • promuovere le attività istituzionali
  • partecipare a programmi d’interscambio di volontari
  • supportare i soccorritori volontari nei servizi di assistenza sanitaria a manifestazioni e gare sportive
  • portare l’educazione sanitaria nelle scuole
  • coadiuvare gli istruttori durante le attività formative presso le scuole e gli oratori
  • aderire ad iniziative sociali e di solidarietà

Una risorsa indispensabile: il Volontariato

In Italia il servizio di pubblica assistenza e soccorso è affidato principalmente alle associazioni di volontariato ed enti/organizzazioni: è sulla buona volontà e la disponibilità dei volontari, la cui presenza a lungo termine purtroppo non e’ garantita, che si basa il soccorso sanitario d’urgenza in Italia. La figura del soccorritore dipendente in Italia riveste un ruolo importante per garantire la continuità dell’operato associativo ma, a causa di una legislazione poco favorevole al professionismo laico in emergenza-urgenza e dal sistema di rendicontazione attualmente in uso, esso viene inserito in organico per sopperire alla carenza di personale volontario in relazione alla domanda di servizi secondari e di soccorso che l’utenza richiede.
E’ palese quindi che le associazioni di soccorso volontario siano quotidianamente alla ricerca di personale volontario in grado di sopperire al normale e “cronico” turn-over dei volontari dopo un’adeguata selezione e preparazione.
Tale fabbisogno non impedisce alle associazioni di effettuare una selezione degli aspiranti volontari; poiché, è bene sottolineare, che l’impegno richiesto deve essere continuativo nel tempo e soprattutto deve essere improntato sulla massima responsabilità, in quanto, oltre ad essere un pubblico servizio, si ha a che fare con delle vite umane!

L’equipaggio sull’ambulanza

L’equipaggio presente sull’ambulanza varia da 3 a 4 persone; ognuna delle quali ha compiti e responsabilità ben definiti:

  • Autista: responsabile del veicolo. E’ abilitato alla guida dell’ambulanza tramite corsi interni. Coadiuva il resto dell’equipaggio nell’intervento sanitario.
  • Capo Servizio: responsabile del servizio. E’ colui che decide in che modo intervenire sulla scena dell’evento; applica i protocolli in modo corretto e designa il materiale più appropriato per l’evento coordinando il resto dell’equipaggio. E’ il referente con la Centrale Operativa del 118 e con tutti gli interlocutori esterni presenti sulla scena dell’evento o sul servizio di assistenza.
  • Operatore DAE: responsabile dell’applicazione dei protocollo di Defibrillazione Precoce. E’ colui che, certificato dalla centrale operativa del 118, esegue manovre specialistiche sul paziente vittima di arresto cardiaco. E’ il solo ad essere autorizzato ad utilizzare il defibrillatore semiautomatico.
  • Soccorritore Esecutore: collabora col resto dell’equipaggio nell’intervento sanitario. Possono essere presenti fino a 2 soccorritori esecutore per macchina.
  • Neo Volontario Soccorritore in affiancamento: esce con il resto dell’equipaggio nell’intervento sanitario. Non esegue alcuna manovra se non espressamente autorizzato dal capo squadra e dal responsabile della sua formazione. Non sostituisce nessuna delle figure su indicate.

La legislazione italiana parifica le responsabilità civili e penali per tutti i componenti dell’equipaggio. La suddivisione interna delle mansioni è scaturita dalla necessità di definire a priori le competenze dell’equipaggio prima di ogni intervento. Resta comunque a carico di ogni singolo volontario le responsabilità civili e penali per danni causati a terzi o a cose. L’Autista inoltre e’ anche responsabile per eventuali danni causati da incidente. Tutti i volontari in servizio attivo sono coperti da polizza assicurativa contro danni a cose e persone ed infortuni personali.

Quindi che aspetti?
Scopri come diventare volontario o invia il tuo CV all’indirizzo job@busnagosoccorso.it !

Approfondimenti: