Prenota ora l’assistenza sanitaria per il tuo evento!

Stai organizzando una manifestazione sportiva di paese, un concerto estivo o una “notte bianca” e non conosci la normativa vigente in materia di assistenza sanitaria?

Nessun problema, scegli l’assistenza “chiavi in mano” di Busnago Soccorso!

 

games_lomb2Chiama Busnago Soccorso Onlus al numero 02/95.76.40.83 oppure via email all’indirizzo info@busnagosoccorso.it

Compila il seguente form: lo Staff di Busnago Soccorso Onlus ti contatterà antro 24 ore fornendoti un valido supporto nella pianificazione dell’evento nonché l’adeguata assistenza sanitaria il giorno della manifestazione!

[contact-form-7 id=”15952″ title=”Prenotazione assistenza sanitaria”]

 

Stai pianificando un evento… conosci la normativa vigente in materia di assistenza sanitaria?

Assistenza_Sanitaria_Milano_Marathon2015_#rescuelove_04La normativa vigente disciplina attualmente i vincoli e i requisiti strutturali ed organizzativi che devono essere posseduti dai locali e dagli ambienti da adibire allo svolgimento di spettacoli nonché fornisce indicazioni relativamente alla presenza di equipe di soccorso sanitario all’interno degli autodromi e degli impianti sportivi.

Relativamente allo svolgimento degli eventi e manifestazioni, la normativa vigente prevede altresì l’obbligo di informare e/o di richiedere l’autorizzazione alle competenti Autorità di Pubblica Sicurezza e le apposite Commissioni di Vigilanza comunali e provinciali dei luoghi di pubblico spettacolo.

Affinché in occasione degli eventi e manifestazioni organizzati possano essere garantiti a tutti i soggetti presenti, partecipanti o spettatori livelli di assistenza non inferiori a quelli che vengono assicurati alla popolazione nelle situazioni ordinarie, la normativa vigente definisce le modalità di pianificazione dell’organizzazione dei soccorsi sanitari dedicati all’evento e/o manifestazione.

Gli eventi e/o manifestazioni si distinguono, rispetto al tipo di pianificazione, in:

  1. PROGRAMMATI E/O ORGANIZZATI, che richiamano un rilevante afflusso di persone a fini sportivi, ricreativi, sociali, politici, religiosi, organizzati da privati, organizzazioni/Associazioni, Istituzioni pubbliche;
  2. NON PROGRAMMATI E NON ORGANIZZATI, che richiamano spontaneamente e in un breve lasso di tempo un rilevante afflusso di persone in un luogo pubblico o aperto al pubblico (es. raduni spontanei e improvvisi nelle piazze o nelle pubbliche vie, funerali di personalità, sommosse).

Gli eventi/manifestazioni di cui sopra, in relazione al livello di rischio, ovvero alla probabilità di avere necessità di soccorso sanitario, possono essere classificati in base alle seguenti variabili:

  • tipologia dell’evento;
  • caratteristiche del luogo;
  • affluenza di pubblico.

Nel caso degli Eventi Programmati, l’identificazione del livello di rischio deve, in fase iniziale, essere calcolata dallo stesso organizzatore dell’evento attraverso l’apposita Tabella per il calcolo del livello di rischio da compilare a cura dell’organizzatore dell’evento/manifestazione.

Nel caso invece degli Eventi Non Programmati, che per loro caratteristica non sono organizzati, il livello di rischio non può essere preventivamente calcolato (quantomeno non dall’organizzatore, che non esiste). Sarà cura delle Istituzioni deputate all’ordine ed alla sicurezza stabilire il supporto e l’assistenza da mettere a disposizione.

L’Organizzatore deve compilare la tabella per il calcolo del livello di rischio da compilare a cura dell’organizzatore dell’evento/manifestazione!

Le informazioni inserite dall’Organizzatore all’interno della “Tabella per il calcolo del livello di rischio da compilare a cura dell’organizzatore dell’evento/manifestazione” generano, attraverso l’algoritmo intrinseco della tabella, un livello (punteggio) di rischio.

In base a tale punteggio, agli eventi organizzati viene attribuito uno dei seguenti livelli di rischio:

  • rischio molto basso/basso se il punteggio è inferiore a 18
  • rischio moderato/elevato se il punteggio è compreso tra 18 e 36
  • rischio molto elevato se punteggio è compreso tra 37 e 55

I livelli di rischio moderato/elevato e molto elevato devono essere ulteriormente esaminati a cura di AREU, attraverso valutazioni e parametri specifici, al fine di quantificare il rischio totale degli eventi/manifestazioni e di definire le risorse di soccorso sanitario adeguate all’evento, così come riportato nelle tabelle relative al cosiddetto Algoritmo di Maurer (indicazioni da seguire per la predisposizione e la valutazione della pianificazione a cura del Servizio di Emergenza Territoriale 118). Tali parametri sono da intendersi indicativi per la pianificazione dell’assistenza sanitaria e possono essere modificati da AREU, sulla base della specificità dell’evento.

 

Gli obblighi dell’Organizzatore dell’evento

Relativamente agli Eventi Programmati, gli organizzatori degli stessi devono rispettare tutti gli obblighi espressamente previsti dalla normativa vigente in merito all’assistenza sanitaria in favore dei soggetti che partecipano attivamente all’evento/manifestazione (come ad esempio gli atleti nelle competizioni sportive).

Gli organizzatori devono altresì garantire un’adeguata pianificazione dei soccorsi sanitari anche per coloro che assistono all’evento/manifestazione (ossia gli spettatori ed il pubblico presente).

Il Piano di Soccorso Sanitario relativo all’evento/manifestazione deve essere quindi articolato attraverso:

  • l’analisi dei fattori di rischio propri dell’evento;
  • l’analisi delle variabili legate all’evento (numero dei partecipanti, spazio, durata nel tempo);
  • la quantificazione delle risorse necessarie per mitigare il rischio;
  • l’individuazione delle problematiche logistico/organizzative emergenti che caratterizzano
  • l’ambiente dove si svolge l’evento.

I modelli organizzativi ritenuti rappresentativi delle principali tipologie di eventi sono:

  • eventi che attirano consistenti flussi di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico (concerti, mostre, fiere, competizioni sportive e/o ricreative, manifestazioni aeronautiche, parchi di divertimento);
  • eventi all’interno di impianti sportivi, in occasione di competizioni con grande richiamo di pubblico;
  • eventi all’interno di locali pubblici o aperti al pubblico (quali ad esempio: supermercati, centri commerciali, cinema e teatri).
  • eventi in occasione di manifestazioni sociali o politiche;
  • eventi in occasione di visite di personalità;
  • eventi in occasione di celebrazioni religiose.

I criteri da utilizzare per una corretta elaborazione del Piano di Soccorso Sanitario relativo all’evento/manifestazione devono fare riferimento alla normativa vigente in tema di soccorso sanitario ordinario nonché in tema di gestione delle maxiemergenze.

Busnago Soccorso Onlus, forte della sua esperienza nella gestione di eventi di medie e grandi dimensioni, redige il Piano Sanitario in collaborazione con l’Organizzatore dell’evento rispettando quanto dettato dalla normativa vigente in materia.

 

expo_2015_milano_assistenza_sanitaria_busnagosoccorso_02L’obbligo al’utilizzo del portale GAMES e la consulenza di Busnago Soccorso

Al fine di garantire un alto livello qualitativo dell’organizzazione del Servizio di Emergenza Territoriale in occasione di Eventi/Manifestazioni ed in ottemperanza al DGR 2453 del 7 ottobre 2014, gli Organizzatori sono tenuti a compilare gli appositi campi relativi all’evento organizzato richiesti dalla piattaforma GAMES.

GAMES infatti è lo strumento necessario per gestire le comunicazioni tra gli Organizzatori di Manifestazioni/Eventi e AREU Lombardia.

Busnago Soccorso Onlus fornisce assistenza nella fase di pianificazione ma anche nella compilazione di quanto richiesto dal portale GAMES per poi garantire agli organizzatori il servizio sanitario il giorno stesso della manifestazione… insomma, assistenza sanitaria a 360° per organizzare il tuo evento secondo quanto previsto dalla normativa vigente in materia di sicurezza!

 

Le procedure da osservare per garantire un adeguato livello di soccorso durante l’evento:

Al fine di garantire un adeguato livello di soccorso è necessario che gli organizzatori osservino le seguenti procedure.

Per gli eventi/manifestazioni con livello di rischio molto basso o basso:

  • comunicazione dello svolgimento dell’evento ad AREU (per il tramite delle proprie AAT) almeno 15 giorni prima dell’inizio;

Per gli eventi/manifestazioni con livello di rischio moderato o elevato:

  • comunicazione dello svolgimento dell’evento ad AREU (per il tramite delle proprie AAT) almeno 30 giorni prima dell’inizio;
  • trasmissione ad AREU (per il tramite delle proprie AAT) del documento recante il dettaglio delle risorse e delle modalità di organizzazione preventiva di soccorso sanitario messo in campo dall’organizzatore (Piano di soccorso sanitario relativo all’evento/manifestazione);
  • rispetto delle eventuali prescrizioni fornite da AREU (per il tramite delle proprie AAT).

Per gli eventi/manifestazioni con livello di rischio molto elevato:

  • comunicazione dello svolgimento dell’evento ad AREU (per il tramite delle proprie AAT) almeno 45 giorni prima dell’inizio;
  • acquisizione della validazione, da rilasciarsi a cura di AREU (per il tramite delle proprie AAT), del documento recante il dettaglio delle risorse e delle modalità di organizzazione preventiva di soccorso sanitario messo in campo dall’organizzatore (Piano di soccorso Sanitario relativo all’evento/manifestazione);
  • rispetto delle eventuali prescrizioni fornite da AREU (per il tramite delle proprie AAT);

Per tutte le tipologie di evento con qualsiasi livello di rischio:

  • presentazione, anche alle competenti Commissioni di vigilanza, se di competenza, della documentazione comprovante il rispetto delle sopra riportate indicazioni;

AREU (anche per il tramite delle sue AAT), ha facoltà di richiedere all’organizzatore dell’evento in ogni fase del processo organizzativo informazioni aggiuntive: dopo averle acquisite e valutate, AREU può altresì richiedere alle Autorità competenti la prescrizione di modifiche e/o integrazioni della pianificazione o, nei casi più critici, la sospensione dell’autorizzazione allo svolgimento dell’evento stesso nel caso ritenga non sussistano sufficienti garanzie di sicurezza dei soccorsi sanitari nell’area dell’evento.

 

Breve dizionario

Cosa si intende per…

  • Eventi/manifestazioni: le iniziative di tipo sportivo, ricreativo, ludico, sociale, politico e religioso che, svolgendosi in luoghi pubblici o aperti al pubblico, possono richiamare un rilevante numero di persone;
  • Luoghi pubblici: gli spazi e gli ambienti caratterizzati da un uso sociale collettivo ai quali può  accedere chiunque senza alcuna particolare formalità (es. strade, piazze, giardini pubblici);
  • Luoghi aperti al pubblico: gli spazi e gli ambienti a cui può accedere chiunque, ma a particolari condizioni imposte dal soggetto che dispone del luogo stesso (es. pagamento di un biglietto per l’accesso, orario di apertura) o da altre norme;
  • Piano di soccorso sanitario relativo all’evento/manifestazione: il documento, predisposto dall’organizzatore dell’evento/manifestazione, in cui sono analizzate le caratteristiche dell’evento/manifestazione ai fini dell’individuazione del livello di rischio associato e il dettaglio, vengono definite le risorse e le modalità di organizzazione dell’assistenza sanitaria idonea a garantire il soccorso ai soggetti che, a diverso titolo, prendono parte all’evento/manifestazione.

 

Dubbi? Domande?

Chiama Busnago Soccorso Onlus al numero 02/95.76.40.83 interno 1 scrivi una email all’indirizzo info@busnagosoccorso.it e ti risponderemo entro 24 ore!

 

Approfondimenti disponibili: